G7, ministri Finanze a Marsiglia non hanno molto da offrire

mercoledì 7 settembre 2011 16:41
 

* Improbabile che riunione decida azioni coordinate

* Turbolenze mercato di agosto tengono alta pressione

* In Europa e negli Usa servono risposte diverse

di Daniel Flynn

PARIGI, 7 settembre (Reuters) - I ministri delle Finanze del gruppo dei Sette esamineranno venerdì a Marsiglia le precarie condizioni dell'economia mondiale e i passi avanti da compiere nella regolamentazione del settore finanziario, ma è improbabile che deliberino azioni coordinata per calmare i mercati.

Le delegazioni cercheranno di enfatizzare la determinazione con cui intendono tutelare la fragile ripresa globale ed eviteranno di indicare una ricetta uguale per tutti, riferiscono fonti del G7.

Ci si aspetta che la Francia, presidente di turno del G7 e del G20, indichi per ciascun Paese la risposta più adeguata alla crisi che sta terremotando i mercati mondiali.

"Questo non è un G7 dal quale ci aspettiamo un comunicato formale", ha detto una fonte francese.   Continua...