Edison,ipotesi riassetto marzo è l'unica sul tavolo - Tarantini

mercoledì 7 settembre 2011 13:45
 

MILANO, 7 settembre (Reuters) - A oggi l'unica ipotesi sul tappeto per il riassetto di Edison EDN.MI è quella di marzo, poi bloccata dal ministro dell'economia Giulio Tremonti, che prevedeva Edf in maggioranza in foro Bonaparte, i soci italiani in minoranza e lo spacchettamento di EdiPower.

Lo ha detto il presidente del consiglio di sorveglianza di A2A (A2.MI: Quotazione), Graziano Tarantini al termine del consiglio di gestione che ha preso atto della nuova proroga al 30 di ottobre per la definizione degli accordi fra gli azionisti di Edison.

"L'ipotesi di marzo è la più utile e conveniente per noi. Guardando in prospettiva a medio e lungo termine sorgono dei dubbi, ma oggi sono obbligato a guardare a breve" ha detto il manager, che ha aggiunto: "Sul nostro tavolo non sono arrivate altre proposte, se ci saranno le valuteremo".

Il riferimento è all'ipotesi di una cordata italiana in chiave anti-Edf. Secondo Tarantini il punto che resta critico dell'intesa di marzo riguarda "il valore da dare alla put", ovvero l'opzione di uscita certa dei soci italiani nei confronti di Edf sulla quale ci sono ancora opinioni divergenti.

Mentre "sulla spartizione degli asset di EdiPower, non vedo un grande problema" ha concluso Tarantini.

(Giancarlo Navach, Redazione Milano, +39 02 66129567, reutersitaly@thomsonreuters.com)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters italia