Manovra, maxiemendamento allenta carcere per evasori sopra 3 mln

mercoledì 7 settembre 2011 11:32
 

ROMA, 7 settembre (Reuters) - Si allenta la disciplina che prevede la carcerazione per coloro che evadono oltre i 3 milioni di euro.

Il maxiemendamento alla manovra depositato formalmente oggi in Senato prevede il carcere in caso di condanna al verificarsi di due requisiti in modo congiunto: non solo quando l'ammontare dell'imposta evasa è superiore a 3 milioni di euro ma anche quando supera il 30% del volume d'affari.

Tra le novità dell'ultimo minuto figura anche la certificazione dei debiti che le imprese vantano nei confronti della pubblica amministrazione. Il Tesoro ha cancellato la misura per timore degli effetti che avrebbe avuto sull'indebitamento netto.