Btp fragili, chiudono poco sopra minimi di ieri, protetti da Bce

martedì 6 settembre 2011 17:59
 

 MILANO, 6 settembre (Reuters) - Chiusura poco sopra i minimi
toccati da un mese, toccati ieri,  per i Btp, che continuano a
ricevere il sostegno decisivo delle banche centrali, tornate sul
mercato anche nel pomeriggio dopo l'ormai consueto intervento
mattutino.
  "Non vediamo altri acquirenti oltre le banche centrali, il
resto dei movimenti sono in uscita" spiega un dealer.
  Lo spread Btp/Bund a 10 anni, che in mattinata si era
stretto fino a 355 punti base, nel pomeriggio è risalito ai
massimi da un mese, fino a 377 punti base, contro i 374 della
chiusura di ieri IT10DE10=TWEB.
 Il rendimento del decennale, che ha toccato un minimo di
5,44%, si è attestato in un chiusura poco in area 5,50% dal
5,57% di ieri pomeriggio IT10YT=TWEB.
  Ad appesantire il clima attorno ai periferici dell'area euro
a vantaggio del debito 'core', la notizia che la Grecia avrebbe
chiesto di velocizzare il versamento del secondo bailout per
coprire un deficit superiore alle previsioni, secondo quanto
riferito da una fonte vicina ai creditori internazionali.
 Atene non ha presentato alcuna richiesta formale e la
proposta, secondo la fonte, non avrà seguito. Ma tanto è bastato
per alimentare nuovamente i timori di un'accelerazione della
crisi debitoria dell'area euro. [ID:nLDE7850G5]
  "Ha riacceso il nervosismo di un mercato che resta fragile.
L'euro ne ha risentito immediatamente e anche i Btp hanno limato
i timidi guadagni del mattino. A pagare di più è stata la parte
breve della curva" osserva un dealer di uno dei principali
istituti di credito italiani. 
 A calmare un po' le acque ci hanno pensato gli acquisti
della banche centrali.
Sul fronte della manovra, una nota di Palazzo Chigi ha
annunciato che il governo internde porre la fiducia sul
provvedimento approvato in Commissione bilancio del Senato,
rispetto al quale verranno introdotte alcune aggiunte, quali
l'aumento dell'Iva, la reintroduzione del contributo di
solidarietà per i redditi superiori a 500.000 euro e
l'adeguamento delle pensioni delle donne al settore privato a
partire dal 2014. [ID:nLDE7850L7]
  Ma gli operatori mantengono una certa cautela. "Restiamo a
vedere, alcune misure erano già state annunciate e poi ritirate"
si limita a dire un operatore di una delle principali banche
italiane.
 A mercati chiusi, infine, arriverà la comunicazione del
Tesoro sulla tipologia di titoli che andranno in asta il 13
settembre per il comparto medio-lungo. 
 "Ci aspettiamo che venga annunciato il nuovo cinque anni e
venga riaperto un titolo in area 7-10 anni, ovvero nella fascia
coperta dalla Bce, mentre con buona probabilità la parte 15-30
non verrà offerta" spiega Luca Cazzulani, strategist di
Unicredit.
 
=============================17,30=============================
FUTURES EURIBOR FEIU1             98,55   (+0,01)  
FUTURES BUND SETTEMBRE FGBLU1    138,60   (+0,29)
FUTURES BTP SETTEMBRE FBTLU1     104,07   (+0,55)
BTP 2 ANNI  (GIU 13) IT2YT=RR*    96,30   (-0,03)   4,270%
BTP 10 ANNI (SET 21) IT10YT=TT    95,00   (+0,54)   5,477%
BTP 30 ANNI (SET 40) IT30YT=TT    80,48  (+0,66)    6,610%
 * su schermi reuters in assenza di scambi su Mts
========================  SPREAD (PB) ==========================
                                          ULTIMA CHIUSURA
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5        14                13
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3       383               378
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5       366               371
livelli minimi/massimi             350,5-372,3       339,2-368,1
BTP/BUND 10 ANNI IT10DE10=TWEB      369,5             374,1
livelli minimo/massimo             355,0-377,1       329,4-374,7
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7       379               387
SPREAD BTP 2/10 ANNI                  --                 --
SPREAD BTP 10/30                      113,3           112,0
=============================================================