Manovra, emendamento per dismissioni immobili Difesa - La Russa

giovedì 1 settembre 2011 12:25
 

ROMA, 1 settembre (Reuters) - Il governo ha presentato al Senato un emendamento alla manovra per facilitare la dismissione degli immobili della Difesa non in uso con introiti per un terzo a favore dei comuni o del ministero stesso.

Lo ha detto il ministro della Difesa Ignazio La Russa nel corso di una conferenza stampa a palazzo Chigi al termine del consiglio dei ministri di questa mattina.

"Abbiamo messo a punto un emendamento che consentirà di vendere più velocemente gli immobili della Difesa, attualmente non utilizzati. Abbiamo promesso al Tesoro il doppio del valore di libro. Alla difesa spetterà circa il 33%. Agli enti locali andrà una quota tra il 5 e il 10% al momento della valorizzazione, più uno quota pari al valore di libro", ha detto La Russa.

Il ministro ha aggiunto che "l'introito, sia pure [destinato] per investimenti, potrebbe comnpensare eventuali tagli che dovessero esserre decisi a carico del ministero".

Il ministro ha detto che una procedura analoga sarà predisposta per i beni confiscati, d'accordo con il ministro dell'Interno, Roberto Maroni.

Gli introiti, ha comunque ricordato La Russa, non potranno essere destinati alla spesa corrente.

(Alberto Sisto)