Manovra, più equa, modifica mostra tenuta coalizione- Berlusconi

martedì 30 agosto 2011 13:03
 

ROMA, 30 agosto (Reuters) - Le modifiche alla manovra di Ferragosto da 45,5 miliardi decise ieri nel vertice ad Arcore dimostrano la coesione della maggioranza e hanno reso la manovra più equa.

Lo ha detto il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi intervenuto telefonicamente nel corso del telegiornale Studio Aperto, su Italia 1, una delle tre reti che fanno capo a Mediaset (MS.MI: Quotazione).

"Sono molto soddisfatto perché questo risultato dimostra la coesione della maggioranza e, a proposito di tutti i romanzi d'agosto sui rapporti tra me e Tremonti, la realtà è molto diversa da come appare sulla stampa", ha detto Berlusconi riferendosi alle modifiche decise ieri nel vertice ad Arcore a cui hanno partecipato i vertici della Lega Nord, del Pdl e lo stesso ministro dell'Economia Giulio Tremonti.

"Nel mese di agosto abbiamo dovuto varare una manovra d'urgenza da 45,5 mld per ottenere l'intervento della Bce che aprisse un ombrello sui mercati in relazione ai titoli del nostro debito pubblico sotto l'attacco della speculazione", ha detto Berlusconi.

Oggi in audizione al Senato il vice direttore della Banca d'Italia Ignazio Visco ha detto che nella lettera che Bce e Bankitalia hanno inviato al governo italiano prima della manovra e che non è mai stata resa pubblica, non c'è alcuna condizione posta per l'intervento della Bce sul mercato dei titoli.

"Abbiamo detto subito che quella manovra la si sarebbe migliorata successivamente. Il risultato è che la manovra è più equa e sostenibile", ha aggiunto Berlusconi.

Tra gli interventi decisi ieri c'è l'eliminazione del cosiddetto contributo di solidarietà per i redditi a partire da 90 mila euro, che resterebbe solo per i parlamentari.

(Stefano Bernabei)