Euro Bond non servono a crescita, riduzione deficit - Visco

martedì 30 agosto 2011 11:51
 

ROMA, 30 agosto (Reuters) - L'emissione di Euro Bond non aiuta direttamente a stimolare la crescita dell'Italia e non crea avanzo primario. Lo ha detto il vice direttore della Banca d'Italia Ignazio Visco rispondendo in audizione al Senato.

"Dietro questi Euro Bond vi è una riduzione del finanziamento per alcuni Paesi a fronte di un aumento del costo per altri. Quindi ci sono ragioni varie di politica su cui non intervengo", ha detto Visco ricordando che in questi anni ci sono state molte proposte sugli Euro Bond e molte dall'Italia.

"Vorrei intervenire sull'utilità di questi Euro Bond per le due questioni su cui stiamo discutendo oggi: il bilancio pubblico e la crescita. Sulla crescita, a meno che non si parli di eurobond europei che vadano a finanziare interventi di investimento europei, non hanno impatto e di certo, per il disavanzo pubblico, non aumentano l'avanzo primario. Queste sono due cose da tenere presenti", ha detto il rappresentante di Bankitalia.

(Stefano Bernabei)