Cds Italia in calo in linea a periferia,Grecia in controtendenza

martedì 30 agosto 2011 10:22
 

LONDRA, 30 agosto (Reuters) - Quotazioni in ribasso per i credit default swap sul debito dei principali paesi periferici della zona euro, in scia al rafforzamento dell'appetito per il rischio sui mercati.

Unica eccezione la Grecia, i cui cds sono in rialzo a causa dell'incertezza che circonda la realizzazione pratica del nuovo piano di aiuti al paese.

Il cds italiano, a circa un'ora dalle aste di Btp e CCTeu di questa mattina, cede 19 punti base a quota 360, secondo i dati Markit; quello spagnolo 14 pb a 362; -32pb per i cds irlandesi, a 805.

I credit default swap sul debito greco salgono invece di oltre 90 pb a quota 2.200, sostenuti dalle voci sulle difficoltà di Atene a centrare i propri target fiscali del 2011, mentre non accenna a placarsi la disputa, sollevata dalla Finladia, sulle richieste di collaterale a fronte dei prestiti concessi al paese.