Zona euro, visione Bce su inflazione sotto analisi - Trichet

lunedì 29 agosto 2011 17:33
 

BRUXELLES, 29 agosto (Reuters) - La Banca centrale europea sta analizzando i rischi riguardo alla stabilità dei prezzi. Lo ha detto il presidente della Bce Jean-Claude Trichet, suggerendo che Francoforte potrebbe addolcire la sua visione sulle pressioni inflattive.

Se Trichet ha affermato che la Bce si aspetta che l'inflazione resti superiore al 2% nei prossimi mesi, ha evitato di dire se ci siano "rischi al rialzo per la stabilità dei prezzi", espressione utilizzata dopo l'ultima riunione di politica monetaria della Bce lo scorso 4 agosto.

"I rischi riguardo alle prospettive di medio termine sui prezzi sono allo studio nel contesto delle proiezioni dello staff della Bce che verranno rese note a inizio settembre" ha sottolineato Trichet nell'audizione di oggi pomeriggio al Parlamento europeo.

Una revisione al ribasso dei rischi inflattivi da parte della Bce ridurrebbe le pressioni per un terzo rialzo dei tassi d'interesse, dopo i due già decisi nel corso dell'anno.

In Germania, motore dell'economia europea, l'inflazione tendenziale è scesa al 2,3% a luglio, dando alla Bce un'altra ragione per non alzare i tassi d'interesse a breve.

Nelle ultime proiezioni realizzate dallo staff Bce, diffuse a giugno, la Bce aveva previsto una crescita dei prezzi compresa tra il 2,5% e il 2,7% quest'anno e tra l'1,1 e il 2,3% nel 2012.