Btp in calo ma spread in tenuta, Bce compra su tratto 5-10 anni

mercoledì 24 agosto 2011 13:01
 

MILANO, 24 agosto (Reuters) - Btp in calo questa mattina, ma
spread Italia-Germania in tenuta, complice da una parte gli
acquisti di carta italiana da parte della Bce, dall'altra un
Bund debole nella mattinata del collocamento del nuovo decennale
tedesco.
 "L'Italia si sta difendendo oggi, in un mercato
sostanzialmente tranquillo" spiega il trader di una banca
italiana. "Sul Bund pesa decisamente l'asta, nonostante l'Ifo
deludente, anche se un ritracciamento della Germania, da questi
livelli, non può stupire nessuno".
 Alcuni operatori hanno segnalato a Reuters, anche per la
seduta odierna, interventi d'acquisto delle banche centrali sui
governativi italiani, nel tratto 5-10 anni della curva, sebbene
per importi limitati [ID:nLDE77N084].
 A fine mattinata il differenziale di rendimento tra
decennale italiano e analoga scadenza tedesca, su piattaforma
Tradeweb IT10DE10=TWEB, si attesta in area 289 punti base, in
linea con la chiusura di ieri. Lo spread si è spinto a metà
mattinata fino a 292 punti base, appena prima delle indicazioni
giunte dagli operatori sugli acquisti della Bce.
 "Il tratto 10 anni rimane il più forte, è lì che si
concentrano gli interventi della Bce, il resto della curva è più
penalizzato" nota ancora il trader. "Certo, non è una curva che
dia un'immagine di fiducia: dove la banca centrale non
interviene c'è ancora parecchia debolezza".
 Il rendimento sul Btp decennale IT10YT=TWEB a 10 anni, si
conferma sopra quota 5%, dal 4,99% di ieri in chiusura.
 
 IN ARRIVO NUOVO DECENNALE ITALIANO, CEDOLA PIU' ALTA
 La Germania ha collocato stamane 4,858 miliardi di euro del
nuovo Bund decennale, con cedola 2,25%, cui si affiancherà la
settimana prossima il nuovo decennale italiano, annunciato ieri
sera dal Tesoro.
 Sul fronte tedesco l'asta odierna ha visto il rendimento
calare al 2,15% dal 2,7% dell'ultimo collocamento decennale, del
13 luglio scorso. Il bid-to-cover è passato a 1,4 da 1,2.
 "L'asta è andata più o meno come atteso, cioè leggermente
debole in termnini di domanda assoluta, il che comunque non è
niente di particolarmente negativo per una nuova emissione con
una cedola così bassa" spiega lo strategist di Credit Agricole
Peter Chatwell.
 Cedola invece in aumento, dal 4,75% al 5%, per il nuovo
decennale italiano, il Btp 1 marzo 2022, che andrà in asta il
prossimo 30 agosto, insieme alle riaperture del Btp triennale
del CCTeu 2018. Domani le comunicazioni relative agli importi.
 "L'impressione è che il nuovo titolo verrà offerto in un
range che comunque non arriverà a quattro miliardi" spiega un
operatore da Milano. "Se si considera che si è deciso anche di
emettere un solo CCTeu, è probabile che in questo momento il
Tesoro non si fidi a presentarsi con emissioni troppo
consistenti".
 Venerdì intanto, andranno in asta Bot semestrali per 8,5
miliardi e Ctz per per 2 miliardi [ID:nLDE77M0TM].
 
------------------------------ 12,30 ---------------------------
FUTURES BUND SETTEMBRE FGBLU1    134,81   (-0,47)
FUTURES BTP  SETTEMBRE FBTPU1    106,95   (-0,26)
BTP 2 ANNI (GIU 13) IT2YT=RR*     97,62   (-0,120)  3,425%
BTP 10 ANNI (SET 21) IT10YT=TT    98,31   (-0,34)   5,028%
BTP 30 ANNI (SET 40) IT30YT=TT    88,50   (-1,440)  5,910%
 
* Da schermi Reuters in assenza di scambi Mts
====================  SPREAD (PB) ==========================
                                          ULTIMA CHIUSURA
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5         0                 0
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3       275               271
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5       288               288
livelli minimi/massimi            287,3-291,4       279,1-291,2
BTP/BUND 10 ANNI IT10DE10=TWEB      289               289
livelli minimo/massimo            288,7-292,2       281,3-292,0
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7       295               293
SPREAD BTP 2/10 ANNI                   --                --
SPREAD BTP 10/30                       --                88,2
=============================================================
 (Giulio Piovaccari)