PUNTO 1 - Italia, manovra è inversione di rotta - Stark a stampa

venerdì 19 agosto 2011 11:08
 

(cambia titolo e riscrive con commenti Stark su manovre Italia e Spagna e programma acquisti bond Bce)

FRANCOFORTE, 19 agosto (Reuters) - Il membro dell'esecutivo Bce Jurgen Stark dà un giudizio positivo sulla manovra del governo italiano per il raggiungimento del pareggio di bilancio nel 2013, chiedendo di confermare le politiche di rigore fiscale nel lungo termine.

"Stiamo seguendo la situazione molto da vicino. In Italia e Spagna i governi hanno già reagito sulle politiche di budget con un cambio di direzione. Nel frattempo è chiaro a tutti che nel lungo termine uno non può vivere oltre i propri mezzi senza essere punito dai mercati" ha affermato Stark in un'interivsta al quotidiano Handelsblatt.

Stark sottolinea poi che velocità e dimensione del programma di acquisto di bond della Bce dipenderanno sostanzialmente dalla durata delle tensioni di mercato, mentre il giudizio è negativo sull'ipotesi di emissione degli eurobond, che - si legge nell'intervista - "rappresentano una falsa soluzione che fornisce incentivi completamente sbagliati".

L'esponente della banca centrale indica inoltre il rischio legato al mentenimento di tassi troppo bassi per un periodo di tempo prolungato.

"Tenere i tassi di interesse troppo bassi per troppo a lungo comporta dei rischi. Una tale politica contribuisce all'eccessiva assunzione di rischio e a investimenti sbagliati, compromettendo quindi il potenziale di crescita dell'economia" spiega Stark.