Btp deboli su delusione Merkel-Sarkozy, no acquisti da Bce

mercoledì 17 agosto 2011 12:16
 

MILANO, 17 agosto (Reuters) - Btp misti con le vendite che
ritornano su diverse scadenze della curva italiana dopo un
inizio di seduta di segno positivo. E Il contemporaneo rialzo
dei governativi tedeschi, in scia alla delusione per l'esito
dell'incontro Merkel-Sarkozy di ieri, impone un allargamento
dello spread Italia-Germania.
 L'impegno del presidente francese e del cancelliere tedesco
per una maggiore integrazione fiscale all'interno della zona
euro, e la loro promessa di agire fianco a fianco nella difesa
della valuta unica - senza tuttavia annunciare alcuna misura
concreta nell'immediato - non sembrano capaci di arginare i
timori di allargamento della crisi debitoria. Tanto più che la
stessa Merkel ha ribadito la propria contrarietà all'ipotesi di
emissione degli 'eurobond' [ID:nLDE77F10N] [ID:nLDE77F10Z].
 "Gli investitori sono un po' delusi, ci si aspettava
qualcosa di più concreto intorno all'idea degli eurobond o che
l'Efsf venisse incrementato in termini di volumi di
finanziamento" conferma lo strategist di Unicredit Kornelius
Purps. "Stanno cercando di trovare modi di gestire la crisi
europea senza mettere nuovi soldi sul tavolo ma piuttosto
tentando un approccio strutturale".
 A fine mattinata il differenziale di rendimento tra Btp e
Bund decennali, su piattaforma Tradeweb IT10YT=TWEB
DE10YT=TWEB si porta in area 275-276 punti base, contro i 270
della chiusura di ieri pomeriggio, appena precedente alla
conferenza stampa Merkel-Sarkozy.
 "In questo momento mi pare che tutto taccia sul fronte degli
acquisti di Btp da parte della Bce" commenta un operatore da
Londra. "La volatilità sull'Italia è diminuita ma rimane in
assoluto alta, basta fare il confronto con un anno fa; d'altra
parte gli acquisti della Bce hanno ridotto la liquidità sui
titoli italiani, di fatto peggiorando le condizioni di
operatività per gli investitori" prosegue l'operatore.
 Il rendimento sul decennale italiano, sempre su piattaforma
Tradeweb, quota in area 5,025%.
 "Se a ciò si aggiunge tutta la discussione e i malumori
politici che si sono accesi attorno alla manovra di agosto si
spiega bene come la fiducia sull'Italia resti debole" aggiunge
l'operatore.
 A conferma dell'elevato premio che dagli investitori sono
disposti a pagare in questo momento per poter detenere carta
sicura, l'asta odierna del nuovo Schatz tedesco settembre 2013
ha registrato un netto calo del rendimento, passato allo 0,73%
dall'1,55% della precedente asta del 6 luglio.
 Il biennale tedesco è stato collocato per 5,615 miliardi di
euro, con rapporto di copertura sceso a 1,4 da 2,3.
 
-------------------------- 12,10 ---------------------------
FUTURES BUND SETTEMBRE FGBLU1    133,66   (+0,55)
FUTURES BTP  SETTEMBRE FBTPU1    106,94   (-0,01)
BTP 2 ANNI (GIU 13) IT2YT=RR*     97,54   (-0,07)   3,457%
BTP 10 ANNI (SET 21) IT10YT=TT    98,48   (-0,10)   5,005%
BTP 30 ANNI (SET 40) IT30YT=RR*   87,92   (+0,32)   5,957%
 
* Da schermi Reuters in assenza di scambi Mts
====================  SPREAD (PB) ==========================
                                          ULTIMA CHIUSURA
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5        -4                -3
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3       275               275
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5       275               269
livelli minimi/massimi            269,0-275,2       264,0-276,6
BTP/BUND 10 ANNI IT10DE10=TWEB      276               270
livelli minimo/massimo            270,7-276,1       265,9-277,1
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7       278               277
BTP 2/10 ANNI                          --               165,4
BTP 10/30 ANNI                         --                --  
=============================================================
 
 (Giulio Piovaccari)