Comitato BoE unanime su tassi fermi a 0,5% - minute

mercoledì 17 agosto 2011 11:20
 

LONDRA, 17 agosto (Reuters) - I membri del Comitato di politica monetaria della Bank of England hanno deciso all'unanimità di mantenere i tassi invariati allo 0,5% ad agosto e alcuni di loro hanno preso in considerazione un nuovo intervento di quantitative easing, alla luce del peggioramento della prospettiva economica globale e dell'abbassamento della pressione inflattiva. Lo si legge nelle minute della riunione di agosto della Boe pubblicate oggi.

Il Comitato di politica monetaria ha deciso con 9 favorevoli e nessuno contrario il mantenimento del tasso d'interesse al minimo storico dello 0,5%, livello a cui è fermo dal marzo del 2009.

Adam Posen ha ribadito la sua posizione solitaria per un immediato intervento aggiuntivo di acquisto di asset per 50 miliardi di sterline mentre Spencer Dale e Martin Wheale hanno abbandonato la loro posizione di restringimento della politica monetaria.

Il mese scorso il comitato aveva deciso di mantenere i tassi invariati con 7 voti favorevoli e 2 contrari, e gli analisti si aspettavano che queste posizioni venissero mantenute anche ad agosto.

"Il rallentamento della crescita della domanda mondiale e l'inasprirsi delle tensioni sui mercati finanziari indicano che nel medio termine la bilancia dei rischi inflattivi è passata in negativo" si legge nelle minute.

Alcuni membri del comitato restano preoccupati dei rischi di un aumento della pressione inflattiva, ma "i recenti sviluppi hanno reso più debole l'opportunità di rimuovere parte dello stimolo monetario".

Secondo la BoE, il rischio più consisitente per l'economia britannica è legato alla crisi dei debiti sovrani che sta attraversando la zona euro, come sottolineato dallo stesso governatore Mervyn King la scorsa settimana, ma la maggior parte dei membri del comitato si sono detti contrari a prendere misure preventive.