Btp in rialzo, spread stringe fino a 272 pb aiutato da calo bund

giovedì 11 agosto 2011 18:02
 

MILANO, 11 agosto (Reuters) - Mercato obbligazionario
sostenuto e tranquillo, tendente al miglioramento. 
 Come ieri pomeriggio è rimasto per lo più sulle sue
posizioni mentre le borse crollavano, oggi ha fatto altrettanto
mentre le borse stanno guadagnavano di buon passo.
 In chiusura i valori sono migliorati rispetto a ieri, con lo
spread che ha toccato un minimo di seduta a 272 pb
IT10DE10=TWEB, il rendimento del decennale che ha visto un
minimo a 5,019% e il Cds a 5 anni dell'Italia che ha stretto a
375 pb dopo un picco odierno a 403 pb.
 Le banche centrali hanno fatto sentire anche oggi la loro
presenza, "soprattutto chiedendo prezzi, ancora compricchiando
ma meno dei giorni scorsi" dice un dealer. "Ma la presenza
comunque fa bene". 
 Il fatto che viene per lo più visto come l'artefice del
movimento al rialzo è stata la notizia di un meeting tra Sarkozy
e Merkel, martedì prossimo, nel quale presenteranno le "proposte
comuni sulla riforma della governance della zona euro". 
 "Sembra che si stia finalmente muovendo qualcosa a poco a
poco.. ci voleva che crollasse il mondo..." dice un dealer.
 Nel pomeriggio si sono visti anche timidi acquisti da parte
di fondi, dicono altri. 
 Con gli acquisti delle banche centrali soprattutto su titoli
tra i 3 e i 10 anni, sulla curva si sono venuti a creare buone
opportunità di arbitraggio rispetto a settori come Btp
lunghissimi, Cct e linker.
 Il Bot annuale in asta ieri, oggi ha recuperato, rispetto ai
livelli del collocamento, di una decina di centesimi. Inoltre
alla riapertura per gli specialisti sono stati collocati tutti i
650 milioni offerti, con richieste per 990 mld.
 Il mercato attende lumi sulle misure che i governi e le
istituzioni dovranno adottere per migliorare i conti pubblici.
 Per quanto riguarda l'Italia tali misure sono solo
accennate. Solo oggi il ministro Tremonti ha indicato a grandi
linee le richieste contenute nella lettera inviata al governo
venerdì scorso dalla Bce, nella quale viene chiesto di
anticipare il pareggio del bilancio al 2013: liberalizzazioni,
privatizzazioni, interventi sulla previdenza e una maggiore
flessibilità sul mercato del lavoro. 
 Il decennale italiano ha visto il rendimento scendere oggi
fino a 5,019%, il livello più basso dal 6 luglio scorso su
piattaforma Tradeweb e in serata è a 5,034%. Il rendimento del
decennale spagnolo è sceso oggi sotto il livello del 5% a un
minimo dal febbraio scorso.
 
=========================== 17,30=========================
FUTURES BUND SETTEMBRE FGBLU1    133,22   (-0,88)
FUTURES BTP  SETTEMBRE FBTPU1    106,56   (+0,86)
BTP 2 ANNI (GIU 13) IT2YT=RR    * 97,20   (+0,13)   3,648%
BTP 10 ANNI (SET 21) IT10YT=TT    98,38   (+0,53)   5,017%
BTP 30 ANNI (SET 40) IT30YT=TT    86,40   (-0,25)   6,083%
 * Su schermi Reuters in assenza di scambi su Mts
====================  SPREAD (PB) ==========================
                                          ULTIMA CHIUSURA
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5         5                -5
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3       299               306
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5       275               292
- livelli minimi/massimi           270,8-288,5      276,8-290,0
BTP/BUND 10 ANNI IT10DE10=TWEB      273               291
-  livelli minimo/massimo          271,8-290,0      279,2-294,0
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7       309               306
BTP 2/10 ANNI                         ---               ---
BTP 10/30 ANNI                       106,6             97,4
=============================================================
 
 (Gabriella Bruschi)