Asta Bot, atteso rendimento in calo di 100 pb con buona domanda

martedì 9 agosto 2011 14:03
 

di Gabriella Bruschi

MILANO, 9 agosto (Reuters) - Un rendimento in calo di 100 punti base e una buona domanda.

Sono queste le previsioni per l'asta di domani in Italia sui Bot a 12 mesi, un test importante, e non solo per l'Italia, dopo l'avvio ieri del programma di acquisto di titoli di stato italiani e spagnoli da parte della Banca centrale europea.

Il Tesoro italiano domani offrirà in asta Bot con scadenza 15/8/2012 (366 giorni) per 6,5 miliardi di euro contro una scadenza di 7,15 miliardi, mentre, come accade spesso negli ultimi mesi, non offrirà la scadenza a tre mesi.

"Non ci sono ancora scambi sul grey market, le vedremo domattina, ma in base alle quotazioni dei titoli con scadenza vicina vediamo che il rendimento all'asta domani potrebbe vedere un calo di circa 100 punti base rispetto all'asta di un mese fa, sempre che non succeda qualche altro disastro" dice un dealer.

All'asta di metà luglio il Bot era stato collocato per 6,75 miliardi al rendimento del 3,67%, il massimo da settembre 2008 quando era al 4%, mentre all'asta precedente era stato aggiudicato al 2,147%.

I dealer in vista di domani guardano per al Bot quotato sul secondorio, luglio 2012: stamane quota un rendimento tra 2,36% e 2,80%, quindi una media del 2,60/70%, dicono i dealer.

"Il mercato è molto volatile qualsiasi previsione ora potrebbe essere smentita tra un'ora" si cautela un altro dealer. "Tuttavia un rendimento attorno a 2,70%, più o meno 20 pb, potrebbe andare con buona probabilità".

Anche la domanda è vista buona, sia dalle tesorerie, sia dalla clientela retail, anche tenendo conto che l'offerta è inferiore alla scadenza.   Continua...