Timori recessione e cali azionario sostengono il Bund

martedì 9 agosto 2011 09:01
 

 LONDRA, 9 agosto (Reuters) - Dopo un'apertura positiva, i
derivati sul Bund a settembre muovono in territorio lievemente
negativo, ma restano ben supportati dall'appetito degli
investitori verso asset rifugio,  mentre i timori di una nuova
recessione economica mondiale stanno provocando forti turbolenze
sul mercato azionario.
 "L'andamento del Bund di oggi  dipende più che altro
dall'andamento dell'azionario" spiega un trader, che vede un
mercato molto volatile.
 Ieri Wall Street, nella prima seduta dopo il downgrade di
Standard & Poor's ha chiuso con gli indici in rosso, mettendo a
segno la peggiore performance dal dicembre del 2008.
 L'affievolimento dell'appetito degli investitori nei
confronti degli asset più rischiosi potrebbe colpire i bond dei
paesi periferci europei, e testare l'efficacia dell'intervento
della Bce a sostegno dei titoli spagnoli e italiani.
 L'istituto centrale europeo ieri ha acquistato i governativi
di Italia e Spagna, paesi considerati a rischio contagio della
crisi dei debiti sovrani che ha investito la zona euro.
 "L'Ecb interverrà anche oggi, sembra sicuro...bisognerà
tenere d'occhio il Belgio e la Francia, i due Paesi che al
momento sono senza protezione" avverte il trader.
========================== ORE 8,46 ============================
FUTURES EURIBOR SETT.  FEIU1         98,685   (+0,04) 
FUTURES BUND SETTEMBRE FGBLU1       133,83    (-0,21)  
BUND 2 ANNI            DE2YT=RR     101,804   (-0,037) 0,757%
BUND 10 ANNI           DE10YT=RR    108,122   (-0,420) 2,317%
BUND 30 ANNI           DE30YT=RR    130,326   (-0,574) 3,095%
================================================================