Nota Francia-Germania conferma impegni Europa - portavoce Merkel

lunedì 8 agosto 2011 12:34
 

BERLINO, 8 agosto (Reuters) - La Germania nega che la nota congiunta con la Francia divulgata domenica rappresenti per il fondo europeo salva Stati un'ulteriore richiesta di acquisto sul mercato secondario dei titoli di stato dei Paesi in difficoltà.

"Dagli accordi raggiunti (dai leader europei) lo scorso 21 luglio non è cambiato niente", ha detto il portavoce Christoph Steegmans in una conferenza stampa, interrogato sul comunicato congiunto franco-tedesco.

Nella nota diffusa ieri, la cancelliera tedesca Angela Merkel e il presidente francese Nicolas Sarkozy hanno detto che il fondo di salvataggio Efsf dovrà essere in grado in futuro di intervenire sui mercati acquistando bond sovrani, sulla base delle analisi della Bce. I due leader europei si sono detti sicuri che queste ultime analisi sarebbero "il fondamento per gli interventi sul mercato secondario".

Questa richiesta sembrerebbe andare oltre agli accordi raggiunti al summit del 21 luglio, quando i leader avevano sì concordato nel concedere all'Efsf la possibilità di fare acquisti sul mercato secondario, ma anche posto limiti precisi a tali operazioni di acquisto.