5 agosto 2011 / 13:07 / 6 anni fa

Intesa Sanpaolo, potrebbe fare a meno di funding wholesale-slide

MILANO, 5 agosto (Reuters) - Intesa Sanpaolo (ISP.MI) ha già coperto a luglio il 100% delle scadenze wholesale e l‘83% delle scadenze complessive a medio-lungo termine dell‘intero 2011.

E’ quanto si legge nelle slide di presentazione dei risultati del secondo trimestre relativamente alla capacità dei funding del gruppo.

Nei dettagli a luglio sono già stati effettuati 33 mld di collocamenti a medio-lungo termine di cui 15,1 mld wholesale.

“Potremmo anche fare a meno del mercato wholesale per la restante parte dell‘anno e per il 2012, anche se questo non è nelle nostre intenzioni”, specifica la banca sul tema della raccolta.

Intesa dispone di circa 80 miliardi di attivi liquidi a fine luglio in linea con la fine di giugno

“Gli attivi liquidi e stanziabili possono essere aumentati significativamente se necessario”, aggiunge.

La banca dispone di ampio spazio disponibile per i dividendi 2011-2013 per 5,3 miliardi e nel periodo 2011-2015 per 13,5 miliardi “nell‘ipotesi che gli utili che eccedono il 10% di Common Equity ratio e che non servano per una crescita organica superiore alle ipotesi di piano siano distribuiti in dividendi”, dice ribadendo che il piano non include operazioni straordinarie.

Relativamente all‘esposizione verso i rischi sovrani Intesa ha in portafoglio titoli governativi italiani per 64,5 miliardi euro circa.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below