Italia e Spagna ben posizionate per correzione conti - Rehn (Ue)

venerdì 5 agosto 2011 13:24
 

BRUXELLES, 5 agosto (Reuters) - Italia e Spagna, entrambe vittime principali dell'attuale movimento speculativo dei mercati finanziari, che ne colpiscono azionario e obbligazionario, sono entrambe sulla buona strada per centrare gli obiettivi di correzione dei conti pubblici.

A dirlo il commissario Ue agli Affari economici e monetari Olli Rehn, secondo cui gli attuali valori di Btp e Bonos non riflettono i fondamentali economici.

Sia Roma sia Madrid, aggiunge, sono impegnate in programmi ambiziosi volti al rilancio della crescita e li stanno mettendo a punto.

Prioritario per l'Italia è secondo il commissario accelerare le riforme strutturali e lavorare con le parti sociali in modo da mettere a punto senza ritardo le misure correttive.

Nessuno dei due paesi, infine, avrà bisogno di un pacchetto di finanziamanto di emergenza simile a quelli devoluti a Grecia, Irlanda e Portogallo.