Btp in risalita, spread stringe, ipotesi su mosse Bce

giovedì 4 agosto 2011 13:19
 

MILANO, 4 agosto (Reuters) - Il clima sul mercato
obbligazionario italiano e spagnolo appare stamane cautamente
migliore, percorso da ipotesi sui temi che Jean-Claude Trichet 
affronterà nel corso della conferenza stampa che seguirà la
decisione sui tassi, attesa neutra.
 Mentre restano sullo sfondo i timori per la situazione
debitoria dei paesi della zona euro, stamane si sono rincorse
ipotesi circa la possibilità che la Bce oggi possa indicare
azioni volete a sostenre il mercato: dal riutilizzo del piano di
acquisto bond, sempre in vigore ma non utilizzato da settimane,
alla reintroduzione di misure non convenzionali, come il
finanziamento a tre mesi o ad altre scadenze senza limite
all'ammontare, come ancora sono rimasti solo il p/t settimane e
il mensile.
 "Il mercato ha trovato qualche sostegno nel corso della
mattinata dalle ipotesi sulle eventuali mosse della Bce per
cercare di sanare i malanni della zona euro" dice Gavan Nolan
analista di Markit. "Ma mi sembra poco probabile". 
 Il Cds a 5 anni sull'Italia, secondo Markit, è diminuito di
una decina di punti base a 355 pb. 
 In generale i dealer dicono che "si naviga a vista. Stamane
si sono visti flussi in acquisto da investitori italiani e
alcuni stranieri che invece vendevano Italia per acquistare
Spagna. Non ci sono trend".
 Il differenziale di rendimento tra decennali italiani e
spagnoli si sta chiudendo e stamane è di nemmeno una decina di
punti base. E' da circa un anno che lo spread italiano è più
stretto di quello della Spagna, da quando la Spagna ha perso il
rating di Tripla A. 
 Stamane la Spagna ha collocato circa 3,3 miliardi, nella
parte alta del range di offerta, a rendimenti in rialzo. 
 Il differenziale tra bund e Btp decennali ha visto stamane
un'apertura in restringimento in area 350 pb dai 370 pb della
chiusura di ieri sera, per poi altalenare e collocarsi ai
massimi di seduta attorno a 367 pb in tarda mattinata.
 Ieri il premier italiano, Silvio Berlusconi, nel suo
discorso alle Camere ha indicato la possibilità di "interventi
che sostanzialmente azzerino il fabbisogno nell'ultima parte
dell'anno". Tale frase sibillina è stata interpretata in vari
modi, tra i quali anche quella della possibilità di un anticipo
della manovra. Tale interpretazione non è stata confermata. 
 "Stiamo a vedere: se non ci sono dettagli, una frase così
non è sufficinte" dice uno strategist. 
 Il rendimento del Btp decennale, che in apertura stamane era
sceso sotto il 6%, fino a 5,942%, a metà seduta è a 6,071%
IT10YT=TWEB. Ieri aveva toccato un nuovo massimo da 14 anni
stamane a 6,274%. 
========================= 13,00=========================
FUTURES BUND SETTEMBRE FGBLU1    131,95   (+0,15)
FUTURES BTP  SETTEMBRE FBTPU1     98,74   (+0,30)
BTP 2 ANNI (GIU 13) IT2YT=TT      95,84   (+0,28)   4,448%
BTP 10 ANNI (SET 21) IT10YT=TT    90,90   (+0,07)   6,054%
BTP 30 ANNI (SET 40) IT30YT=TT    83,00   (+1,00)   6,377%
====================  SPREAD (PB) ==========================
                                          ULTIMA CHIUSURA
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5        20               19
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3       347               358
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5       367               369
- livelli minimi/massimi           352,6-366,9       360,1-380,6
BTP/BUND 10 ANNI IT10DE10=TWEB      368               370  -
livelli minimo/massimo             349,7-368,4       362,5-381,0
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7       329               359
BTP 2/10 ANNI                         160,6             144,9
BTP 10/30 ANNI                         32,3              ----
=============================================================




 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Btp in risalita, spread stringe, ipotesi su mosse Bce | Mercati | Bond | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    21,278.05
    -0.43%
  • FTSE Italia All-Share Index
    23,537.26
    -0.33%
  • Euronext 100
    1,028.64
    +0.08%