Grecia, tutti i paesi parteciperanno ad aiuti - Commissione Ue

martedì 2 agosto 2011 13:11
 

BRUXELLES, 2 agosto (Reuters) - Tutti i paesi della zona euro, incluse Italia e Spagna, si sono impegnati a contribuire alla prossima tranche di aiuti alla Grecia prevista per settembre, secondo la Commissione europea.

La Grecia riceverà 5,8 miliardi di euro attraverso prestiti bilaterali dai paesi della zona euro e 2,2 miliardi dal Fondo monetario internazionale.

Il recente forte rialzo dei costi di finanziamento per Italia e Spagna potrebbe rendere, per i due paesi, più costoso prendere a prestito denaro sul mercato rispetto alla remunerazione ottenuta dai finanziamneti alla Grecia.

"Tutti gli stati membri della zona euro sono impegnati a pagare la prossima tranche di aiuti alla Grecia" ha detto la portavoce della Commissione europea Chantal Hughes.

"Non ci sono segni che un paese non contribuisca al la prossima tranche di aiuti per la Grecia, incluse Italia e Spagna", ha aggiunto.

"Tuttavia, se un paese si trova ad affrontare costi di finanziamento più alti, nel momento in cui sarà finanziata la prossima tranche di aiuti, sarà messo in atto un meccanismo per assicurargli che saranno compensati" ha detto.

La questione degli alti costi che Italia e Spagna devono affrontare per raccogliere fondi da prestare alla Grecia era stato discusso al telefono dai funzionari della zona euro la scorsa settimana, secondo quanto riferito a Reuters da alcune fonti.

L'Italia avrebbe valutato "l'uscita " dalla prossima tranche o l'utilizzo di un meccanismo di compensazione a seconda del costo di finanziarsi al momento dell'esborso.