PUNTO 1 - Deutsche Bank, Italia resta fondamentale - CCO Italy

venerdì 29 luglio 2011 10:02
 

(riscrive aggiungendo contesto)

ROMA, 29 luglio (Reuters) - L'esposizione di Deutsche Bank (DBKGn.DE: Quotazione) al debito italiano si è ridimensionata solo come conseguenza di un'acquisizione e resta stabile dal punto di vista storico.

Lo ha detto, in una lettera al Corriere della Sera, Flavio Valeri, Chief Country Officer del gruppo bancario tedesco.

"Deutsche Bank continua a investire in Italia ed è fortemente impegnata a sostenere il Paese", ha detto Valeri.

"La diminuzione della nostra esposizione al debito italiano e di alcuni altri paesi europei è legata in gran parte al consolidamento delle posizioni conseguenti all'acquisizione di Postbank, a fine 2010. L'esposizione storica di Deutsche Bank al debito italiano, fatto salvo il "picco" derivante dall'acquisizione di Postbank, è rimasta quindi sostanzialmente invariata nell'ultimo anno", ha aggiunto.

Il Financial Times ha scritto questa settimana che i risultati pubblicati dalla banca tedesca nei giorni scorsi mettono in evidenza una riduzione dell'esposizione al debito sovrano italiano dell'88%, da 8 miliardi di euro alla fine del 2010 a 997 milioni all'inizio di luglio.