Mediolanum, utile netto Sem1 +14% dopo svalutazione titoli greci

mercoledì 27 luglio 2011 13:51
 

MILANO, 27 luglio (Reuters) - Mediolanum MED.MI archivia i primi sei mesi dell'anno con un utile netto in crescita del 14% a 97 milioni, un risultato che risente della svalutazione di titoli di stato greci con scadenza entro il 2020 che ha avuto un impatto negativo per 14,2 milioni.

Lo annuncia una nota aggiungendo che le masse amministrate si sono attestate nel periodo a 46,7 miliardi (+9%).

"In linea con il nuovo piano EU di salvataggio della Grecia Mediolanum ha deciso di procedere ad una svalutazione dei titoli governativi greci... inclusi nei portafogli titoli di Banca Mediolanum e, in minima parte, di Mediolanum Vita", si legge nella nota. "Tale svalutazione, determinata sulla base di un recovery rate del 79%, ha prodotto un impatto negativo netto a conto economico di euro 14,2 milioni, in assenza del quale l'utile consolidato sarebbe stato di euro 111 milioni (+31%)".

Nel periodo le commissioni di performance sono diminuite del 69% (-48 milioni), ma quelle di gestione hanno visto un incremento del 19% (+33 milioni) e i ricavi si sono attestati a 5,3 da 5,7 miliardi.

Per il testo integrale del comunicato diffuso dalla società, i clienti Reuters possono cliccare su [ID:nBIA279a5]