PUNTO 3 - Governo, Palma è il nuovo ministro della Giustizia

mercoledì 27 luglio 2011 18:11
 

(cambia titolo, aggiorna con nomine Quirinale)

ROMA, 27 luglio (Reuters) - Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha firmato il decreto di nomina del senatore del Pdl Nitto Palma a ministro della Giustizia, al posto del dimissionario Angelino Alfano, e ha nominato anche la deputata del Pdl Anna Maria Bernini a ministro senza portafoglio.

Lo dice oggi il Quirinale in una nota, dopo che Napolitano ha ricevuto nel pomeriggio il premier Silvio Berlusconi e il sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri, Gianni Letta.

Bernini dovrebbe prendere le deleghe per le Politiche comunitarie, l'altro ministero vacante dopo le dimissioni di Andrea Ronchi.

Nei giorni scorsi molti osservatori hanno indicato la vicinanza di Palma - ex magistrato, senatore del Pdl e fino ad oggi sottosegretario all'Interno - a Cesare Previti, condannato per corruzione, come elemento che potrebbe lasciare perplesso Napolitano.

Vuota da mesi era anche la casella del ministro per le Politiche comunitarie.

Il chiarimento fra Berlusconi e il capo dello Stato era atteso anche su altre questioni che crucciano il Colle. E' di ieri la lettera inviata da Napolitano al premier per esprimere "rilievi e motivi di preoccupazione sul tema oggi di ampio dibattito del decentramento delle sedi dei ministeri sul territorio".

La scorsa settimana esponenti del governo hanno partecipato, con grande clamore mediatico, all'inaugurazione di tre sedi distaccate di altrettanti ministeri a Monza. L'iniziativa è stata imposta dalla Lega, in una fase segnata da grosse turbolenze all'interno del governo.

(Francesca Piscioneri)