PUNTO 1 - Italia, spread e CDS scendono in giorno aste a breve

martedì 26 luglio 2011 10:35
 

(riscrive con andamento CDS)

LONDRA, 26 luglio (Reuters) - Rendimenti e CDS in flessione stamani per Italia e Spagna in un contesto che vede il debito della periferia della zona euro in ripresa rispetto ai benchmark "rifugio" tedeschi.

In tale contesto l'Italia colloca oggi 7,5 miliardi di euro di Bot semestrali (su 8,8 miliardi di titoli che giungono a scadenza) più 1,5 miliardi di Ctz aprile 2013.

"Abbiamo avuto dei movimenti piuttosto erratici ieri in Italia e stiamo tirando un po' il fiato ma sono solo i volumi sottili sul mercato che fanno apparire leggermente più pronunciati i movimenti", osserva un trader, aggiungendo che il clima nel complesso resta negativo sui mercati periferici.

Il differenziale di rendimento fra il decennale italiano e quello tedesco è sceso oggi di 12 punti base a 280 punti base, mentre l'equivalente spagnolo ha stretto di 10 a 318 punti base.

Anche il costo per assicurarsi in caso di default dei due paesi si è ridotto sulla scadenza a cinque anni: secondo Markit i prezzi dei CDS italiani sono scesi di 17 punti base a 266 e quelli degli omologhi spagnoli di 11 a 324 punti base.

Lo spread Btp-Bund è risalito ieri pomeriggio fino a 295 punti base, ovvero ai livelli di mercoledì scorso, precedenti all'annuncio del secondo piano di aiuti alla Grecia sui timori - riportati dagli operatori - riguardo l'efficacia del piano stesso e dei rischi che su di esso gravano in relazione all'approvazione dei singoli parlamenti della zona euro.