Treasuries Usa deboli dopo stallo trattative su tetto debito

lunedì 25 luglio 2011 15:12
 

NEW YORK, 25 luglio (Reuters) - Treasuries Usa in calo dopo che il fallimento delle trattative a Washington per raggiungere un accordo sull'innalzamento del tetto del debito ha alimentato i timori di default e downgrade.

Molti investitori sono ancora convinti che democratici e repubblicani riusciranno a raggiungere un compromesso per alzare il tetto del debito, oggi a 14.300 miliardi di dollari, entro la scadenza del 2 agosto. La rottura delle trattative nel fine settimana sulla riduzione del debito nel lungo termine - il maggiore ostacolo per arrivare all'innalzamento del tetto - ha generato ansia tra i possessori di titoli di Stato americani.

"Se i politici non trovano una soluzione subito, affronteremo un disastro di enormi proporzioni", dice Fidelio Tata di SG Corporate & Investment Banking a New York.

Intanto il Tesoro Usa ha previsto emissioni per 99 miliardi di dollari in settimana, a cominciare da un'asta da 35 miliardi di titoli a due anni in agenda domani.

Le vendite di inizio seduta, oggi, sono state più intense del solito sui titoli a scadenza più lunga, segno che i timori di un default e della perdita della tripla A sul debito Usa stanno crescendo.

Intorno alle 15 il contratto a 30 anni perde più di un intero punto con un rendimento del 4,33% US30YT=RR contro la chiusura di venerdì a 4,26%.

Il 10 anni US10YT=RR scende di 17/32 con un rendimento del 3,03%, il due anni US2YT=RR perde 1/32 con un rendimento dello 0,41%.