Germania e Francia raggiungono accordo su salvataggio Grecia

giovedì 21 luglio 2011 08:35
 

di Gernot Heller e Emmanuel Jarry

BERLINO/PARIGI, 21 luglio (Reuters) - Germania e Francia hanno raggiunto una posizione comune su un secondo pacchetto di salvataggio della Grecia nel tentativo di impedire alla crisi del debito del paese di diffondersi in Europa, lo hanno detto alcuni funzionari.

L'accordo è arrivato la notte scorsa dopo sette ore di colloqui fra il Cancelliere tedesco Angela Merkel e il presidente francese Nicolas Sarkozy a Berlino. Lo hanno detto fonti di entrambi i paesi.

Non sono stati rivelati dettagli sull'accordo raggiunto. A parte dei colloqui ha partecipato anche il presidente della Bce Jean-Claude Trichet.

L'intesa fra i due più potenti paesi della zona euro sarà oggi presentata a un vertice straordinario a Bruxelles che inizierà alle 13 fra i leader dei 17 paesi della zona euro che sperano di impedire che i timori di un default greco possa compromettere l'accesso al mercato del debito di paesi più grandi quali Italia e Spagna.

Il nuovo piano di salvataggio si aggiungerà al sostegno da 110 miliardi di euro lanciato nel maggio 2010. L'attesa è che il nuovo programma di sostegno includa nuovi prestiti di emergenza per Atene da parte dei governi della zona euro e il Fondo monetario e un insieme di altre misure.

Il presidente della Commissione Ue Jose Manuel Barroso aveva detto ieri che il nuovo piano avrebbe dovuto includere misure per assicurare la sostenibilità del debito greco, il coinvolgimento del settore privato, un utilizzo più flessibile del fondo di salvataggio della zona euro insieme a interventi per il sistema bancario europeo e per assicurare liquidità.

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Germania e Francia raggiungono accordo su salvataggio Grecia | Mercati | Bond | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    19,328.41
    -0.78%
  • FTSE Italia All-Share Index
    21,132.48
    -0.66%
  • Euronext 100
    930.19
    -0.54%