Grecia, idea rollover bond rimane valida - Reynders a stampa

mercoledì 20 luglio 2011 12:43
 

BRUXELLES, 20 luglio (Reuters) - La tassa sulle banche potrebbe essere parte della soluzione per un nuovo pacchetto di aiuti alla Grecia, ma la trattativa include anche altri elementi, quali l'idea iniziale di un rollover del debito greco da parte delle banche.

Lo ha detto il ministro delle finanze belga Didier Reynders in un'intervista al quotidiano Le Soir, specificando che la trattativa verte sulle possibili combinazioni di tre opzioni di base, piuttosto che sulla scelta netta tra tre opzioni.

Secondo un documento dello scorso 16 luglio ottenuto da Reuters, i vertici della zona euro stanno lavorando ad un secondo piano di sostegno per la Grecia che prevede, per il coinvolgimento del settore privato, tre diversi scenari.

"Non si tratta, strettamente parlando, di opzioni. Guardiamo a un mix delle diverse misure. La tassa sulle banche potrebbe essere parte della soluzione, ma non è facile da mettere in pratica" si legge nell'intervista.

Reynders ha spiegato che è ancora valida l'idea di un rinnovo delle posizioni sul debito greco da parte degli investitori privati, anche se rimangono alcuni punti da risolvere. "Complessivamente l'idea di un rollover rimane valida: si chiederebbe al settore privato di reinvestire in nuovi bond con scadenze più lunghe" ha detto Reynders.

Le altre opzioni in discussione potrebbero probabilmente includere un downgrade del debito greco a default o un default selettivo, con gli esperti della zona eruro che stanno cercando di capire come risolvere i problemi che ciò potrebbe causare alla Bce, ha spiegato il ministro delle Finanze belga. "Se c'è il rischio di un default parziale dobbiamo trovare soluzioni per risolvere i problemi che si potrebbero porre, in particolare per la Bce" afferma Reynders.