Europa affermi autorità, riduca peso agenzie rating - Barnier

martedì 19 luglio 2011 08:51
 

MILANO, 19 luglio (Reuters) - Al summit di giovedì i capi di stato riaffermeranno l'autortà della politica dell'Europa con un segnale chiaro.

E' la previsione di Michel Barnier, commissario Ue per i mercati finanziari, in un'intervista oggi a La Stampa in cui sottolinea da una parte che si stanno cercando tutti i modi per fermare la speculazione e ristabilire la fiducia, dall'altra si sta sistematicamente riducendo il peso delle agenzie di rating.

"Mi attendo che [al summit di giovedì] tutti i leader riaffermino l'autorità politica dell'Europa. E che il segnale sia chiaro" ha detto Barnier.

Il vertice di giovedì è particolarmente atteso dai mercati da cui si aspettano finalmente dettagli chiari circa il secondo pacchetto di aiuti alla Grecia e il coinvolgimento degli investitori chiave. L'incertezza su questi temi è alla base dell'attacco speculatico che si è abbattutto da oltre una settimana anche sul mercato italiano, dopo quello della Grecia, del Potogallo e della Spagna.

"Non abbiamo ancora gli strumenti per rispondere [alla speculazione], anche se spero che li avrremo presto" continua Barnier. "Adesso, le regole sullo short selling, alla stregua di quelle sui derivati, poteranno alla limpidezza. Il solo modo per ridurre il livello dell'iperspeculazione è la trasparenza. E' questo che stiama studiando. Ci vorrà tempo per sapere che cosa fa su mercati. Ma stiamo arrivando".

Inoltre - aggiunge Barnier - occorre che la politica si imponga in più ambiti, come per esempio sulla agenzie di rating.

"Ridurremo sistematicamnete il peso delle agenzie in tutte le decisioni europee" dice Barnier. "Ce ne vorrebbero in generale di più. Spero anche una europea, non necessariamente pubblica. Bisogna aumentare la concorrenza e ridurre la dipendenza".