Usa, mancato accordo su debito farebbe salire tassi - Bernanke

giovedì 14 luglio 2011 18:18
 

WASHINGTON, 14 luglio (Reuters) - Anche se i portatori di obbligazioni sarebbero i primi a essere rimborsati, in caso di mancata intesa su un innalzamento del livello del debito Usa ci sarebbe una conseguenza sui tassi, che si muoverebbero al rialzo.

Lo dice il presidente di Federal Reserve Ben Bernanke in un'audizione alla commissioni Servizi finanziari del Senato.

"Questo avrebbe certamente un effetto di rallentamento per l'economia a causa della risalita dei tassi di interesse e della volatilità finanzaria ma vale la pena sottolineare anche un altro elemento importante" risponde ai senatori che gli chiedono quali sarebbero le conseguenze di una mancato intesa sul tetto del debito pubblico.

"I tassi di interesse più elevati andrebbero a gonfiare il deficit ma avrebbero anche l'effetto di frenare l'economia riducendo le entrate e anche questo farebbe aumentare l'indebitamento... si procederebbe sulla strada sbagliata ai sensi della stabilità finanziaria" aggiunge.