Irlanda non può dare per scontata riduzione tassi aiuti - minFin

mercoledì 13 luglio 2011 13:44
 

DUBLINO, 13 luglio (Reuters) - Per l'Irlanda non sarà semplice riguadagnare la propria sovranità economica e non si deve dare per scontato che Dublino ottenga un abbassamento dei tassi di interesse da corrispondere sui prestiti di emergenza concessi dalla Ue.

Lo dice il responsabile alle Finanze Michael Noonan.

E' stato raggiunto lunedì in sede di Eurogruppo un accordo per uno sconto sugli interessi da chiedere all'Irlanda per i prestiti di Efsf, fondo di stabilità della zona euro; secondo Noonan, tuttavia, non è garantito che ogni paese sia disposto a firmare una volta definiti i dettagli dell'intesa.

In altre parole, Parigi potrebbe tornare a domandare a Dublino una stretta sulle imposte societarie in cambio di una riduzione degli interessi sui prestiti Ue.

"Il comunicato di lunedì è importante perché scrive che tutti i ministri sono disposti ad adottare tali misure a livello Ue, questo però non significa che sarà lo stesso a livello di singoli paesi" dice il ministro rivolgendosi a un comitato parlamentare.

"I dettagi e i costi dell'operazione restano da definire e al momento non è chiaro se, una volta messi a punto, verranno accettati da tutti i paesi membri.