Italia, anticipo misure avrebbe effetto positivo su mercati -Fmi

mercoledì 13 luglio 2011 07:49
 

WASHINTON, 13 luglio (Reuters) - Il Fmi sollecita l'Italia a operare un deciso ulteriore taglio del suo debito pubblico.

Nel suo annuale rapporto il Fmi, pur giudicando positivamente l'intenzione del governo di portare il deficit/pil sotto il 3% entro il 2012 per poi arrivare al pareggio nel 2014, esprime preoccupazione circa l'ottimismo delle autoristà italiane circa gli effetti sulla crescita e dice che un anticipo delle misure sui tagli spesa avrebbe un effetto positivo sul sentiment dei mercati.

La manovra del governo - precisa il Fondo - e' un passo importante per ridurre il deficit, ma c'è spazio per ulteriori misure nella riforma delle pensioni a sostegno dell'occupazione.

Il Fmi indica per il 2011 un Pil in Italia all'1,0% sottolineando che la modesta crescita è dovuta soprattutto dall'export e alla domanda debole.