PUNTO 2 - Manovra, ok Senato giovedì, ok Camera entro venerdì

martedì 12 luglio 2011 18:20
 

(aggiorna titolo e pezzo con approvazione venerdì, aggiunge fonte)

ROMA, 12 luglio (Reuters) - Si concluderà entro la mattinata di giovedì l'esame della manovra in Senato per dare così modo alla Camera di avviarne l'esame nello stesso giorno e poter concludere entro il giorno successivo, venerdì.

Lo ha deciso all'unanimità la conferenza dei capigruppo secondo quanto riferisce il presidente del Senato, Renato Schifani, al termine della riunione.

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha espresso vivo apprezzamento per la decisione di approvare giovedì mattina al Senato la manovra, consentendo così alla Camera di esaminarla a partire dalla stessa giornata.

"La conferenza all'unanimità ha deciso di chiudere il voto entro metà giornata di giovedì per consentire alla Camera di metterla all'esame entro lo stesso pomeriggio di giovedì", ha detto Schifani ai cronisti.

In precedenza lo stesso Schifani aveva detto: "Credo sia necessario e indispensabile, per dare un segnale di coesione del nostro paese all'esterno, che si possa senz'altro votare la manovra entro e non oltre la giornata di giovedì".

Schifani ha già incassato il sostegno del Partito democratico, che per bocca della capogruppo Anna Finocchiaro, si mostra disponibile ad assicurare la definitiva conversione in legge del decreto entro domenica alla Camera.

Si dichiarano disponibili anche l'Udc e l'Italia dei valori.

Nel pomeriggio, a nome delle opposizioni, una nota del Pd si è detta favorevole a giungere al voto definitvo alla Camera entro venerdì. Una fonte politica ha confermato che esisterebbe già un accordo fra le forze politiche per applicare alla Camera una deroga che permetterebbe di votare la fiducia alla manovra nella giornata di venerdì.

(Giuseppe Fonte)