PUNTO 1 - Manovra, Schifani chiede ok Senato entro giovedì

martedì 12 luglio 2011 11:45
 

(Aggiunge contesto in coda)

ROMA, 12 luglio (Reuters) - Il presidente del Senato, Renato Schifani, chiederà alla conferenza dei capigruppo convocata alle 13,00 di anticipare il calendario dei lavori e fissare l'approvazione della manovra in aula entro giovedì 14 luglio.

"Credo sia necessario e indispensabile, per dare un segnale di coesione del nostro paese all'esterno, che si possa senz'altro votare la manovra entro e non oltre la giornata di giovedì. Questa sarà la mia proposta", ha detto Schifani parlando con i cronisti al Senato.

Schifani ha già incassato il sostegno non solo del Partito democratico, ma anche di Udc e Italia dei valori.

La capigruppo del Pd Anna Finocchiaro Aprile sollecita la definitiva conversione in legge del decreto entro domenica alla Camera.

A breve arriverà in Senato il ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, per coordinare i lavori sia in commissione sia in aula. Visti i tempi ridotti è possibile che la manovra non subisca modifiche rispetto al testo licenziato in Consiglio dei ministri e pubblicato nella Gazzetta ufficiale del 7 luglio.

Il presidente del Consiglio, dopo avere annullato la presenza alla conferenza stampa del Milan a Milanello, giungerà a Roma nel primo pomeriggio e non ha ancora rilasciato nessuna dichiarazione.

Il decreto legge prevede una correzione complessiva al 2014 pari a 25,3 miliardi di euro. La parte che resta, pari a 14,7 miliardi, è rimandata all'attuazione della delega sulla riforma fiscale, che il governo deve ancora depositare in Parlamento.   Continua...