Btp sempre sotto attacco, spread fino a 306 pb, domani asta Bot

lunedì 11 luglio 2011 17:51
 

  MILANO, 11 luglio (Reuters) - Le pressioni sul mercato
obbligazionario italiano si sono accentuate nel corso della
giornata con nuove pesanti vendite che hanno portato lo spread
Btp/Bund sui 10 anni oltre quota 300 punti base, nuovo massimo
dall'introduzione dell'euro, e il rendimento del decennale a
5,73%, massimo da oltre 10 anni. Domani test importante con
l'asta Bot a 12 mesi. 
 "Non c'è più nessuno che compra" dice un dealer. "A metà
seduta si è visto qualche fondo in acquisto, poi basta".
 "L'attacco all'Italia è conclamato, non ci sono dubbi.
Vedere i rendimenti salire così velocemente porta enormi
problemi per i rifinanziamenti e il costo del debito" dice uno
strategist. Il Cds a 5 anni dell'Italia è salito di 49 pb a
295/301 pb, secono dati Markit. 
 "Occorrono risposte, provvedimenti, azioni: il mercato è
allo sbando" dice un altro facendo riferimento al fatto che "ci
vorrebbe una manovra più stringente" dice un altro.
 A poco per ora sono servite le riflessioni dei più
ottimsisti che, come Cyril Regnat, bond strategist a Natixis a
Parigi, dicono che non c'è ragione per dubitare della capacità
di solvenza dell'Italia, con un deficit ben sotto quello di
altri paesi che godono comunque della Tripla A.
 Lo spread tra decennale italiano e Bund tedesco
IT10DE10=TWEB è salito fino a 306 pb da 245 pb della chiusura
di venerdì scorso, mentre solo venerdì 1° luglio era a 190 punti
base. Il differenziale si sta avvicinando a quello della Spagna
che oggi quota 338 punti base, a sua volta in allargamento di
una cinquantina di punti base. In chiava italiana da rilevare il
balzo a 300 punti base tra Italia e Germania anche sulla
scadenza a 2 anni.
 Il rendimento del decennale benchmark è salito fino a
5,731%, che rappresenta il massimo di oltre 10 anni: nel maggio
2000 aveva toccato il 5,922% sulla piattaforma Mts. In termini
di prezzo il crollo è di circa 3,5 punti interi a 93,11.
 In questo quadro sono in arrivo le aste: domani sui titoli
brevi per 6,5 miliardi (contro i 7,7 in scadenza), giovedì su
quelli lunghi di cui stasera il Tesoro renderà noto i
quantitativi che "si spera saranno 'leggeri'" dice uno
specialist. I lunghi offerti sono i Btp a 5 e 15 anni in corso
di emissione e Btp a 10 e 15 anni off the run. "Sono stati
scelti titoli che erano molto richiesti sul mercato
obbligazionario e disallineati sul mercato dei repo, quindi non
ci dovrebbero essere problemi di collocameneto" dice uno
specialist.
 Domani arriva l'asta dei Bot. Il rendimento di raffronto è
quello del 2,147% del collocamento precedente.
 "Nonostante tutto, non vedo preoccupazioni per queste aste,
a parte l'aumento dei rendimenti" dice lo strategist.
 
===========================17,30 =============================
                                PREZZI   VAR.  RENDIMENTO
FUTURES BUND SETTEMBRE FGBLU1    129,05   (+1,60)
FUTURES BTP  SETTEMBRE FBTPU1    101,00   (-3,41)
BTP 2 ANNI (GIU 13)  IT2YT=TT     96,32   (-0,99)   4,078%
BTP 10 ANNI (SET 21) IT10YT=TT    93,20   (-3,37)   5,718%
BTP 30 ANNI (SET 40) IT30YT=TT    86,85   (-1,15)   6,043%
============================ SPREAD (PB) =====================
                                          ULTIMA CHIUSURA
TREASURY/BUND 10 ANNI   YLDS5        29                20
BTP/BUND 2 ANNI         YLDS3       299               207
BTP/BUND 10 ANNI        YLDS5       305               245
- livelli minimi/massimi           260,1-307,4       222,2-247,3
BTP/BUND 10 ANNI IT10DE10=TWEB      302               245,5
 - livelli minimo/massimo       261,8-305,9       225,1-248,0
BTP/BUND 30 ANNI        YLDS7       287               240
BTP 2/10 ANNI                         164,0            175,0
BTP 10/30 ANNI                         32,5             69,3
 =============================================================