PUNTO 3-Berlusconi conferma a Tremonti impegno per pareggio 2014

venerdì 8 luglio 2011 17:18
 

(accorpa pezzi aggiungendo Draghi)

ROMA, 8 luglio (Reuters) - Il premier Silvio Berlusconi ha avuto oggi a una colazione di lavoro insieme con il ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, per ribadire la volontà del governo di giungere al pareggio di bilancio entro il 2014 e di far approvare la manovra prima della pausa estiva del Parlamento, in una giornata segnata dall'agitazione dei mercati.

"Il presidente Berlusconi ha ribadito la volontà del governo italiano di raggiungere il pareggio di bilancio per il 2014, in linea con gli impegni assunti a livello europeo. Il decreto legge sulla manovra sarà approvato prima dell'estate", dice la nota diffusa da Palazzo Chigi al termine dell'incontro, presente anche il sottosegretario Gianni Letta.

La colazione, che la nota definisce "lunga e cordiale" nonostante sia durata appena 45 minuti, è servita a fare "il punto su tutti i problemi più attuali, a cominciare dalla manovra per la continuazione e il rafforzamento dell'azione di governo.

MERCATI IN FIBRILLAZIONE, DRAGHI RASSICURA: MANOVRA OK

Il tentativo di Berlusconi di dare un segnale rassicurante arriva in una giornata di fibrillazione sul mercato azionario e su quello dei titoli governativi italiani, tanto che lo stesso governatore Mario Draghi - in transito verso la guida della Bce - ha ritenuto di intervenire a sostegno della solidità patrimoniale delle banche e dei conti pubblici.

"In relazione alle tensioni sui mercati dei titoli pubblici e delle azioni delle banche, sono certo, sulla base delle nostre analisi, che gli intermediari italiani supereranno con un margine significativo gli stress test in corso in sede europea, confermando l'adeguatezza del loro grado di capitalizzazione", ha scritto Draghi che si trova ad Aix en Provence per un incontro di economisti.

"In Italia l'espansione del credito, in atto da mesi, è superiore a quella del resto dell'area dell'euro; sosterrà i ricavi delle banche", ha aggiunto.   Continua...