PUNTO 1- Libia, Berlusconi: ero e sono contrario a intervento

giovedì 7 luglio 2011 16:01
 

(accorpa pezzi)

ROMA, 7 luglio (Reuters) - Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi dice di essere sempre stato contrario a una partecipazione dell'Italia all'intervento militare in Libia, ma di aver dovuto cedere alle sollecitazioni del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, che in Italia è anche capo delle Forze armate, e al voto favorevole del parlamento.

"L'input più forze all'intervento non è arrivato dagli Stati Uniti ma da un Paese europeo. Io ero contrario, ma mi sono visto costretto ad accettare per la risoluzione e per un intervento preciso del Capo dello Stato e per il voto del Parlamento", ha detto il premier intervenendo alla presentazione di un libro alla Camera.

La parole del premier hanno reso necessaria una precisazione da parte del suo portavoce, Paolo Bonaiuti, per il quale la decisione di intervenire in Libia è stata presa congiuntamente da tutte le istituzioni italiane e il ruolo del presidente Napolitano non è in discussione.

Berlusconi, facendo esplicito riferimento alla Francia, ha precisato: "Io mi sari affiancato alla signora [cancelliera tedesca Angela] Merkel, ma ho avuto le mani legate dopo il voto del Parlamento".

"Ero e sono contrario all'intervento le cui conclusioni nessuno conosce", ha concluso il premier.

Precisa Bonaiuti: "La decisione sull'operazione per la protezione dei civili in Libia è scaturita nell'ambito della dialettica tra vertici istituzionali. Tale decisione, quindi, impegna tutti quanti e, in primo luogo, il Consiglio dei ministri e il presidente del Consiglio".

Che conclude: "La libera espressione delle posizioni, comunque, non ha mai messo e non mette minimamente in discussione il ruolo istituzionale del capo dello Stato".

Stamani - dopo le proteste della Lega da sempre ostile alla missione libica - il governo ha dato il via libera unanime a un taglio di circa il 15% dei costi delle missioni militari estere, in particolare in Libia.

(Francesca Piscioneri)