PUNTO 1 - Italia, senza pareggio bilancio c'è disastro -Tremonti

giovedì 7 luglio 2011 13:53
 

ROMA, 7 luglio (Reuters) - Il ministro dell'Economia Giulio Tremonti difende la sua manovra pubblicata ieri in Gazzetta ufficiale e dice che senza pareggio di bilancio nel 2014 per l'Italia c'è il disatro.

"Il problema non è se uno ha successo politico ma se c'è continuazione civile in questo Paese. Se non c'è pareggio di bilancio c'è il disastro", ha detto Tremonti nel corso del suo intervento all'assemblea della Confagricoltura, commentando il dibattito sulla manovra 2011-2014.

Tremonti si è soffermato anche sulla crisi globale che a suo dire ha prodotto "squilibri da non sottovalutare".

Il ministro ha poi aggiunto: "C'è un vecchio adagio che si attribuisce ad un'importante personalità che dice: Sappiamo cosa fare ma non sappiamo come farci rieleggere. La seconda parte dell'adagio non dipende da quanto sei furbo, ma da quanto sei serio. Se sei serio non fai il furbo, ma fai il bene del Paese"

All'inizio del suo intervento il ministro è stato contestato.

La manovra da 25 miliardi pubblicata ieri permette, unitamente agli effetti della delega fiscale e assistenziale che deve ancora essere presentata in Parlamento ma i cui effetti al 2014 sono già stati quantificati in 15 miliardi, il pareggio di bilancio nel 2014 come richiesto dalla Ue.

(Giuseppe Fonte)