Manovra, correzione al 2014 per 51 mld, da delega 17 mld al 2014

mercoledì 6 luglio 2011 15:53
 

ROMA, 6 luglio (Reuters) - La manovra prevede interventi di correzione dei conti per 8 miliardi tra quest'anno e il 2012 e prevede di avere dalla delega assistenziale che sarà presentata nei prossimi giorni 17 miliardi nel 2013 e 2014 che si sommano a quanto previsto dal decreto manovra, che prevede correzione per 43 miliardi nel biennio 2013-2014.

In totale l'intervento, di cui il ministro Giulio Tremonti sta illustrando i dettagli, è quindi di 51 miliardi di correzione più 17 miliardi provenienti dalla delega assistenziale, per un totale di intervento pari a 68 miliardi di euro.

"La manovra è impostata sul decreto legge e sulla delega assistenziale. Abbiamo sull'anno 2011 un'esigenza di correzione per 2 miliardi, sul 2012 l'esigenza di correzione è pari a 6 miliardi, sul 2013 abbiamo una correzione per decreto per 18 miliardi più due che vengono dalla delega assistenziale, sul 2014 abbiamo 25 dal decreto più 15 dalla delega", ha detto Tremonti.

Il ministro ha anche ricordato che in Italia "abbiamo una predizione di perfetto centramento degli obiettivi di bilancio europei. Nel 2010 il rapporto previsto per il 5% è stato del 4,6%. Siamo convinti che quanto predisposto per questa manovra ci porti sul sentiero di arrivo di pareggio di bilancio, che è fondamentale perché se sei al pareggio il debito scende in automatico", ha detto Tremonti.

(Giuseppe Fonte e Francesca Piscioneri)