Frequenze, 50% introiti asta oltre 2,4 mld a settore tv- manovra

giovedì 30 giugno 2011 11:23
 

ROMA, 30 giugno (Reuters) - Il ministro dell'Economia Giulio Tremonti vuole destinare al settore dell'emittenza televisiva il 50% dei maggiori introiti eventuali rispetto al target di 2,4 miliardi che si otterranno con la vendita delle radiofrequenze agli operatori di telefonia mobile.

E' quanto si legge in una bozza aggiornata del decreto per la manovra che sarà discusso dal consiglio dei ministri oggi pomeriggio.

Nel provvedimento è scritto che "una quota non superiore al 50%, delle eventuali maggiori entrate accertate rispetto alla stima di cui al presente comma [2,4 miliardi] sono riassegnate nello stesso anno al ministero dello Sviluppo economico per misure di sostegno alo settore da definire con apposito decreto del ministero dello Sviluppo economico, di concerto con il ministero dell'Economia e delle Finanze".

Tremonti ha anche previsto che una quota non superiore al 10% del 50% eventualmente destinato al settore possa essere utilizzata per compensare le tv locali per la cessione delle frequenze in aggiunta ai 240 milioni già previsti.

Il governo ha deciso di mettere all'asta le radiofrequenze che si sono liberate con il passaggio al digitale terrestre a vantaggio delle compagnie telefoniche che devono aumentare la capacità della rete.

(Giuseppe Fonte e Alberto Sisto)