Manovra semplifica accesso a professioni, con esclusione notai

martedì 28 giugno 2011 15:52
 

ROMA, 28 giugno (Reuters) - La manovra correttiva semplifica i meccanismi di accesso al mondo delle professioni, pur lasciando fuori numerose figure come ingegneri, avvocati e notai.

"Le restrizioni in materia di accesso ed esercizio delle professioni previste dall'ordinamento vigente, diverse da quelle di architetto, ingegnere, avvocato, notaio, farmacista, autotrasportore, sono abrogate quattro mesi dopo l'entrata in vigore del presente decreto", stabilisce la bozza del decreto che sarà all'esame del Consiglio dei ministri di questo giovedì.

La bozza prevede numerose fattispecie di restrizione da eliminare, a cominciare dalla limitazione nel numero di persone che sono titolate ad esercitare una certa professione in tutto il territorio dello Stato o in una certa area geografica attraverso licenze o autorizzazioni amministrative.

Se il testo verrà confermato cadrà anche l'imposizione di distanze minime tra le localizzazioni delle sedi deputate all'esercizio della professione, il divieto di esercizio della professione in più sedi e la limitazione dell'esercizio della professione ad alcune categorie professionali.