Manovra, da 2012 Authority Autostrade su concessioni e tariffe

martedì 28 giugno 2011 15:26
 

ROMA, 28 giugno (Reuters) - La manovra allo studio del governo prevede dal 2012 la creazione di una Agenzia per le infrastrutture stradali e autostradali a cui verranno attribuito, tra l'altro, di proporre le variazioni di tariffa per le autostrade e la gestione delle partecipazioni nelle concessionarie pubbliche.

Lo si legge nella bozza della manovra.

L'Agenzia potrà proporre la costruzione di nuove strade e autostrade in concessione o affidare direttamente queste opere all'Anas "a condizione che non comporti effetti sulla finanza pubblica".

L'Agenzia opera poi come amministrazione concedente nel selezionare i concessionari nelle gare, vigilare sulle concessionarie autostradali, ha la gestione delle partecipazioni azionarie "nelle società Autostrade del Lazio, Autostrade del Molise, Concessioni Autostradali Lombarde e Concessioni Autostradali Piemontesi, la cui titolarità è attribuita al Ministero dell'economia e delle finanze", propone le variazioni tariffarie per le concessionarie autostradali.

Sempre dal 2012 viene specificata la nuova missione dell'Anas che si occuperà, principalmente, di costruire e gestire le strade, ivi incluse quelle sottoposte a pedaggio, e le autostrade statali, anche per effetto di subentro, incassandone tutte le entrate relative al loro utilizzo, nonché alla loro manutenzione ordinaria e straordinaria.

Sempre dal 2012 viene poi creata l'Anas Holding, dalla scissione di Anas Spa, che si occuperà di partecipazioni di società nelle concessionarie autostradali e per attività infrastrutturali all'estero e della partecipazione della società Stretto di Messina, che è titolare del progetto per il ponte.

Entro 15 giorni dal varo del decreto sulla manovra, verrà nominato un commissario straordinario di Anas spa che gestirà la ristrutturazione delle funzioni alle nuove società previste dal provvedimento.