Grecia, proposta francese offre due opzioni a banche - bozza

martedì 28 giugno 2011 14:38
 

LONDRA, 28 giugno (Reuters) - La proposta francese per la ristrutturazione del debito greco prevede due opzioni possibili per i detentori di titoli di Stato, da scegliere in un periodo compreso tra il 2011 e il 2014.

È quanto emerge da una bozza del documento di proposta, visionata da Reuters oggi e datata 24 giugno.

La prima opzione prevede un finanziamento di 30 anni alla Grecia, in cui chi aderisce investirebbe un minimo del 70% dei proventi ricevuti in nuovi governativi greci. Questi avrebbero scadenza trentennale e sarebbero garantiti sull'intero capitale attraverso una società veicolo (Special purpose vehicle) "collateralizzata da bond zero-coupon acquistati tra uno o più emittenti tripla-A sovrani, sovranazionali o europei".

La seconda opzione prevede l'investimento di almeno il 90%, preferibilmente il 100%, dei proventi ricevuti in nuovi governativi greci a 5 anni con tasso del 5,5%.

La bozza spiega che il piano è condizionato al via libera informale delle agenzie di rating e che non provocherebbe un downgrade a livello di default o simili per i bond greci esistenti e di nuova emissione.