June 28, 2011 / 10:20 AM / 6 years ago

PUNTO 3-Manovra, vertice Grazioli costruttivo dopo alta tensione

5 IN. DI LETTURA

* Bossi dice che governo rischia su manovra

* Tremonti sotto tiro per politica austerity

* Ma dopo vertice parlano tutti di clima "costruttivo"

* Rendimento Btp 10 anni a massimo da ottobre 2008

(Cambia titolo e lead, aggiunge dichiarazioni)

di Roberto Landucci

ROMA, 28 giugno (Reuters) - Si è svolto a palazzo Grazioli l'atteso vertice di maggioranza con il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ed il ministro del Tesoro Giulio Tremonti per esaminare la manovra 2011-2014 da oltre 40 miliardi e il ddl delega di riforma fiscale che il Consiglio dei ministri dovrà varare giovedì prossimo.

Dopo le tensioni negli ultimi giorni ed ore sul tema, visi distesi al termine della riunione e tutti i partecipanti che parlano di clima "costruttivo" e "sereno".

Affollata la riunione. Nella residenza di Berlusconi sono giunti i ministri: Umberto Bossi, Maurizio Sacconi, Franco Frattini, Renato Brunetta, Roberto Calderoli, Saverio Romano, Giancarlo Galan, Angelino Alfano (che è anche segretario politico indicato del Pdl, nomina che dovrà essere ratificata da un prossimo consiglio nazionale); i sottosegretari alla presidenza Gianni Letta e Paolo Bonaiuti; i responsabili dei gruppi di Senato e Camera di Pdl e Lega Federico Bricolo, Fabrizio Cicchitto e Gaetano Quagliariello; i Responsabili Silvano Moffa, Luciano Sardelli e Pasquale Viespoli; la leghista Rosy Mauro; l'avvocato pidiellino Nicolò Ghedini.

Vertice Aperto Dopo Dichiarazioni Bellicose

Dopo che il sottosegretario alla Difesa Guido Crosetto aveva accusato Giulio Tremonti di voler far cadere il governo presentando misure che andrebbero analizzate da uno "psichiatra", i giornali oggi dicevano che il ministro sarebbe sull'orlo delle dimissioni.

Entrando a Grazioli il ministro ha però detto di avere in tasca non la lettera di dimissioni, ma "solo una manovra molto seria e responsabile che sarà oggetto di un dibattito molto serio e responsabile".

Che il ministro stia maneggiando materia esplosiva lo conferma Umberto Bossi che risponde con un secco "sì" alla domanda dei giornalisti se il governo sia a rischio sulla manovra.

Clima Sereno Dopo Riunione

Per Reguzzoni si è trattato di una "discussione serena, costruttiva; nessuna decisione è stata presa".

"Le grandezze della manovra di cui si parla sono per il secondo semestre del 2011 e del 2012 di entità assolutamente sopportabile e per certi versi inferiore a quella degli anni precedenti", ha detto Alfano. Il segretario del Pdl ha aggiunto che "questa riunione ha rafforzato il senso di coesione della squadra di governo, perché nei temi cruciali abbiamo un accordo di fondo. Al Consiglio dei ministri di giovedì avrete contezza di tutte le misure. La Lega ha avuto un atteggiamento collaborativo, costruttivo: si è posta in una logica di sostegno alla manovra".

Bossi è uscito dalla riunione abbastanza soddisfatto, ma ha confermato che il lavoro sulla bozza non è terminato e ha notato positivamente che la Lega ha ottenuto una revisione del patto di stabilità per i comuni virtuosi.

Italia Sotto Pressione Su Mercati

Tremonti ha per ora incassato il non scontato obbiettivo di definire subito le misure attraverso le quali conseguire il pareggio di bilancio al 2014 concordato in sede europea.

La linea del ministro è che l'Italia, con il suo enorme debito pubblico pari al 120% del Pil, non può allentare la presa sulla spesa soprattutto mentre i mercati stanno colpendo i debiti delle economie periferiche della zona euro con conseguenze sui corsi dei valori delle banche nazionali.

Berlusconi e altri membri del governo, preoccupati per il calo di consensi del governo dopo la doppia bocciatura di amministrative e referendum, avrebbero preferito un approccio più morbido: un percorso a tappe che iniziasse con la manovra leggera prevista per quest'anno e rimandi quella più pesante prevista per il prossimo biennio.

Dopo che ieri lo spread tra i rendimenti dei titoli decennali tedeschi e quelli italiani è arrivato a 223 punti toccando il massimo storico, oggi il Tesoro ha collocato i Btp a 10 anni con rendimento ai livelli più alti dall'ottobre 2008.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below