Grecia, Regione Lombardia accantonerà 153 mln per rischi

lunedì 27 giugno 2011 19:14
 

MILANO, 27 giugno (Reuters) - La Regione Lombardia accantonerà 153 milioni di euro a copertura del 'rischio Grecia'.

E' quanto ha riferito l'assessore al Bilancio e Affari istituzionali, Romano Colozzi, intervenuto nella seduta della commissione Finanze del consiglio del Pirellone.

"L'ipotesi di fallimento totale della Grecia con rimborso allo zero per cento delle obbligazioni è praticamente impossibile", ha argomentato Colozzi, secondo quanto si legge in un comunicato. "Nemmeno i bond argentini, nonostante la grave crisi finanziaria che aveva attanagliato il Paese, sono arrivati al rendimento nullo. Nonostante questo, Regione Lombardia, al fine di evitare polemiche strumentali e per rafforzare ulteriormente il bilancio, accantonerà 153 milioni di euro a copertura totale del 'rischio Grecia'".

"Sebbene io ritenga che il default ellenico sia altamente improbabile", ha aggiunto Colozzi, "e che il rendimento dei titoli greci rimarrà invariato soprattutto a seguito dell'intervento finanziario dei Paesi e delle banche europee a sostegno di Atene, la giunta proporrà questa misura nell'assestamento di bilancio che sarà in discussione nelle prossime settimane".

Colozzi ha ricordato alla commissione che, anche se fosse verificata l'esistenza dei costi occulti per le banche che hanno seguito l'emissione e ipotizzati dalla Procura di Milano, l'operazione Bond Lombardia ha garantito finora alla Regione guadagni che oscillano fra i 12 e i 20 milioni di euro.

Il Pirellone ha avviato una causa all'alta Corte di Londra per un risarcimento danni, che potrebbe far lievitare i guadagni dell'operazione a 50-60 milioni.

Il default dell'Argentina impose agli obbligazionisti privati l'azzeramento del rendimento atteso e una perdita in conto capitale intorno al 70% del denaro investito nei titoli di stato di Buenos Aires.