Cds, allargano periferici, dubbi su pacchetto austerità Grecia

venerdì 24 giugno 2011 10:34
 

LONDRA, 24 giugno (Reuters) - E' salito ancora stamane il costo per assicurarsi contro l'eventualità di un default dei debiti di alcuni paesi periferici, in particolare di Grecia e Portogallo.

Sul mercato infatti ci sono ancora dubbi che la Grecia, pur avendo raggiunto ieri sera un accordo con Ue, Fmi sul pacchetto di austerità, sia poi in grado di farlo approvare al parlamento la prossima settimana prima di ricevere i fondi dai finanziatori internazionali.

Il credit default swaps (CDS) a 5 anni della Grecia è salito di 32 punti base dalla chiusura di ieri a 2.055 punti base, secondo Markit. Questo significa che costa 2,055 milioni di euro proteggere 10 milioni di esposizione verso i bond greci.

Analogamente il Cds del Portogallo si è allargato di 14 pb a 825 pb.