Cds, allargano periferici su timori Grecia, dati deboli

giovedì 23 giugno 2011 12:11
 

LONDRA, 23 giugno (Reuters) - E' salito ancora stamane il costo per assicurarsi contro l'eventualità di un default dei debiti di Grecia, Portogallo, Irlanda e Spagna poiché restano timori per gli sviluppi sul debito greco, mentre i dati deboli pubblicati stamane hanno aumentato le preoccupazioni circa la crescita economica.

Stamane la stima flash dei Pmi del settore manifetturiero e terziario hanno mostrato in entrambi i casi un rallentamento dell'attività maggiore delle attese, portandosi rispettivamente ai minimi da dicembre e da novembre scorsi.

Il credit default swaps (CDS) a 5 anni della Grecia è salito di 138 punti base dalla chiusura di ieri a 2.025 punti base, secondo Markit. Questo significa che costa 2,025 milioni di euro per proteggere 10 milioni di esposizione verso i bond greci.

Analogamente il Cds del Portogallo si è allargato di 30 pb a 805 pb, quello irlandese di 24 pb a 780 pb, lo spagnolo di 15 pb a 298 pb.

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Cds, allargano periferici su timori Grecia, dati deboli | Mercati | Bond | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    18,824.29
    -1.15%
  • FTSE Italia All-Share Index
    20,610.15
    -1.13%
  • Euronext 100
    947.95
    +0.53%