Pensioni, Cgil e Cisl contro anticipo aggancio a durata vita

giovedì 23 giugno 2011 11:01
 

ROMA, 23 giugno (Reuters) - Cgil e Cisl si dichiarano contrarie all'ipotesi di anticipare al 2013 dal 2015 l'agganciamento dei requisiti pensionistici alle aspettative di vita.

"Direi che siamo di fronte a dei tentativi di fare cassa come sempre sul welfare. È un'idea di manovra del tutto recessiva e non utile per il Paese. E con un'accanimento contro le donne che forse parla chiaro", ha detto la segreteria della Cgil Susanna Camusso a margine dell'assemblea di Confcommercio.

Gli fa eco il segretario della Cisl, Raffaele Bonanni: "Lo voglio dire forte a [il ministro dell'Economia Giulio] Tremonti: abbiamo già stretto sulle pensioni. Bisogna stringere sui costi della politica e dell'amministrazione. Tanti altri costi vorremmo far passare sotto i ponti di Roma prima di arriare a questo. Vediamo se questa classe dirigente è in grado di auto ripensarsi".

(Alberto Sisto e Giuseppe Fonte)