Zona euro, nuovi aiuti pericolosi senza correzione - Stark (Bce)

giovedì 23 giugno 2011 10:55
 

FRANCOFORTE, 23 giugno (Reuters) - Nuovi salvataggi da parte dell'Unione europea sarebbero "fatali" se non venissero accompagnati da aggiustamenti di politica economica e del sistema finanziario.

Lo dice il consigliere esecutivo Bce Juergen Stark in un'intervista al quotidiano austriaco 'Kurier'.

"Abbiamo gettato acqua sul fuoco per oltre tre anni ma siamo giunti adesso a un punto in cui nuovi aiuti sarebbero fatali senza aggiustamenti strutturali nel settore finanziario e nella politica economica" osserva.

"Per questo la Bce sta iniziando a rimuovere le misure straordinarie di liquidità e ad aggiustare i tassi di riferimento" aggiunge.

Stark sostiene di comprendere il motivo per cui i politici stanno chiedendo ai creditori privati della Grecia di addossarsi una parte dei costi in modo da rendere la situazione più gestibile ma ribadisce che per Francoforte qualsiasi intervento del settore privato deve avvenire su base volontaria per evitare di far scattare il default.