Ue, non c'e' alternativa per Grecia, non c'e' alcun piano B

mercoledì 22 giugno 2011 12:56
 

BRUXELLES, 22 giugno (Reuters) - La Grecia ha obiettivi chiari che deve raggiungere se vuole superare la crisi del suo debito e non c'è alternativa al rispetto di tali obiettivi.

Lo ha detto la Commissione europea.

"Non c'è alternativa. Abbiamo un piano, ora è il momento di agire su di esso, è il momento di realizzarlo. Non c'è alternativa. Non vi è alcun piano B" ha detto la portavoce della Commissione europea Pia Ahrenkilde-Hansen in una conferenza stampa.

L'UE vuole che la Grecia approvi tagli di spesa ancora più consistenti e aumenti ulteriormente le tasse, oltre a mettere in vendita i beni dello stato, al fine di portare in linea le sue finanze. In cambio riceverà 12 miliardi di euro in aiuti di emergenza da parte dell'UE e del FMI, che consentiranno di evitare il default.

La zona euro sta inoltre valutando un secondo pacchetto di aiuti alla Grecia, che potrebbe essere equivalente o leggermente maggiore rispetto a quello da 110 miliardi concesso nel maggio dello scorso anno.

Ieri sera il Parlamento ha votato la fiducia al nuovo governo di George Papandreou che ora potrà presentare il pacchetto di severe misure, chiesto da Ue e Fmi in cambio della quinta tranche di aiuti da 12 miliardi, indispensabile ad Atene per salvarsi dal default.